Nasce “ConnettereSalute”

Abbiamo deciso di far nascere “ConnettereSalute” perché ci siamo convinti, nel pieno della vicenda tragica del coronavirus, della necessità stringente di mettere insieme, in un lavoro comune, le tante risorse che su un piano tecnico, scientifico ed umano, sono disponibili per la nostra Comunità, nei diversi ambiti della salute. Salute che nella nostra visione assume il significato ampio di benessere collettivo ed individuale, raggiungibile solo con politiche integrate in campo sanitario, sociale, ambientale, culturale.

Crediamo sia una strada da percorrere se vogliamo realizzare in Lombardia una nuova cultura della salute e nuovi modelli organizzativi in campo sanitario e sociale, dei quali non si può più fare a meno.

Il riferimento fondamentale a cui ci ispiriamo nel nostro impegno è la Legge di Riforma 833, un bene prezioso da tempo sotto attacco, che intendiamo assolutamente difendere attraverso proposte che, mantenendone i principi, la rendano attuale rispetto ai nuovi tempi della politica e alle trasformazioni prodotte dagli interventi regionali.

L’esigenza di tale impegno, non lo nascondiamo, deriva anche dai limiti che rileviamo nella politica che, pur con le dovute eccezioni, troppo spesso non è all’altezza del suo ruolo: per mancanza di visione, di progettualità, di utilizzo delle competenze disponibili, di cui dovrebbe sapersi dotare .

La stagione coronavirus ci ha fatto vedere quanto il rapporto tra tecnico e politico risulti per lo più ambiguo e confuso, sicché troppo spesso la parola del politico non fa presa sul concreto della realtà di bisogni e servizi (come ben sanno operatori e cittadini). E questo è il tema grande del nostro Paese: la declinazione pratica sul piano scientifico e operativo della decisione politica.

Pure dobbiamo riconoscere che lo stato di crisi che ci pervade ha alla sua origine ragioni profonde che sono tutte dentro ad una vicenda molto più generale nella intera comunità del nostro Paese, di cui riconosciamo la grandezza nella storia. E che amiamo.

Siamo in un passaggio di crisi epocale e pure di grande opportunità di trasformazione di pensiero e cultura, cui vorremmo contribuire.

Che fare?

Certamente questa nostra esperienza non è l’unica: ci sono iniziative con una forte idealità nel mondo delle associazioni di volontariato civile o professionali; sicuramente ci sono tante persone che potrebbero essere in sintonia con noi che non conosciamo e non ci conoscono. Siamo dispersi per varie ragioni.

E allora riconoscerci, collegarci, metterci in rete potrebbe essere un lavoro davvero utile, anche nuovo. Costituire un tessuto di Comunità competente nel suo significato più vivo, certo con il tempo e nei modi dovuti.

Crediamo che ci sia la necessità e l’opportunità di assumerci questo compito, svolgere questa funzione: “connettere”, e che questa sia la scommessa!

Cercheremo di sviluppare insieme tutto il potenziale di cui riusciremo a disporre. Di conoscenza, capacità, umanità… stando dentro le iniziative in modo molto concreto. Sviluppi corretti saranno utili a tutti… con e per… contro nessuno.

1 commento su “Nasce “ConnettereSalute””

  1. Marialaura Brunelli

    sono d’accordo x le iniziative prese x le rsa avendo la mamma chiusa in casa di riposo sembra quasi un disturbo avere le videochiamate..messo a disposizione poco tempo naturalmente su appuntamento x visite con distanziamento e plexiglass

Rispondi a Marialaura Brunelli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *